domenica , 19 novembre 2017
Home / Legislazione / La FNOVI inoltra alla Lorenzin i propri rilievi
Logo della fnovi

La FNOVI inoltra alla Lorenzin i propri rilievi

La Federazione ha segnalato come l’art. 34 (Disposizioni in materia di apicoltura e di prodotti apistici) ponga nelle condizioni di difficoltà interpretativa per la terminologia utilizzata che associa il termine “presidi sanitari” a quello di “ricetta veterinaria” ponendo le basi per una situazione che metterebbe il farmaco veterinario nelle mani delle Associazioni di apicoltori.

Per la FNOVI “il dispositivo dell’articolo 34 del Collegato solo apparentemente, ossia a stretto rigor di legge, sembra non mettere a repentaglio salute pubblica e sicurezza alimentare dato che consente questa delega solo per farmaci veterinari privi della necessità della prescrizione medico veterinaria, ma palesemente mette invece in pericolo la salute animale”.

Nella nota si legge che “tutti i farmaci veterinari per le api, dovrebbero essere prescritti da un medico veterinario per una serie di motivazioni a tutela della salute delle api, della salute pubblica e dell’ambiente, così come in acquacoltura.

Siamo di fronte a trattamenti antiparassitari ad uso interno all’”animale alveare”, che vengono somministrati a una quantità infinita di soggetti presenti su tutto il territorio, che hanno contatti con infinite essenze vegetali. Per questo non bisogna sottovalutare la possibilità che ogni molecola somministrata all’alveare possa esser trasmessa all’ambiente.

Da qui un’attenta ed oculata scelta del farmaco che soltanto il medico veterinario può fare, valutando il grado di infestazione, la stagione, la popolosità della famiglia, la presenza o meno di covata, l’importazione nettarifera, la presenza di sintomatologia clinica in atto, il regime biologico o meno di allevamento”.

La FNOVI stigmatizza inoltre i contenuti del comma 2 dell’art, 34 che, di fatto, rendono di fatto inapplicabile il regime sanzionatorio ed infine commenta che il comma 3 “necessiterebbe di essere esplicitato nei suoi criteri di tutela del patrimonio zootecnico”.

Ufficio stampa FNOVI

Info Redazione

Guarda anche

Logo Agea, agenzia per le erogazioni in agricoltura

Produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura

AGEA ha pubblicato il manuale che fornisce le istruzioni operative per l’esecuzione dei controlli amministrativi e di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *