venerdì , 26 Aprile 2019
Home / Tecnica apistica / Alimentazione / Effetto dell’alimentazione sulla longevità delle api invernali
3Bee
longevità delle api invernali

Effetto dell’alimentazione sulla longevità delle api invernali

La nutrizione delle api presenta degli aspetti controversi. Alcuni apicoltori rifiutano a priori di nutrire le api, altri somministrano sciroppo in grandi quantità da ottenere «miele di zucchero», causando all’apicoltura problemi a lungo termine.

Anche se ci sono circostanze in cui la nutrizione delle api è assolutamente indispensabile, e nessun apicoltore o ecologo troverà da obbiettare, ci sono altre circostanze in cui la nutrizione è utile ma non indispensabile, ed infine vi sono casi in cui è raccomandabile evitare di nutrirle.

Infatti, la nutrizione massiccia a base di zucchero, lasciando da parte i problemi di frode che può eventualmente sollevare, non è esente da inconvenienti. Lo zucchero, altamente ricco di calorie ma privo di sali minerali, enzimi, oligoelementi che sono invece contenuti nel miele, provoca delle carenze che aprono la porta ad epizootie.

Il nutrimento a base di sostanze azotate ha la funzione di sostituire il polline e ha un forte impatto sullo sviluppo della covata. Come succedanei del polline si usano i seguenti prodotti: farina di soia sgrassata, lievito di birra, latte in polvere cremato, tuorlo d’uovo e caseina.

Si tratta di sostanze alimentari ad alto contenuto proteico che sono indispensabili per l’allevamento della covata. Recenti studi sconsiglierebbero la somministrazione di latte in polvere a causa del lattosio che avrebbe un effetto negativo sull’organismo dell’ape. Naturalmente il miele è sempre preferibile ad una alimentazione con sciroppo di zucchero, come pure il polline è sempre preferibile ai succedanei.

Da prove di laboratorio è comunque provato che la vita media dell’ape è fortemente decurtata nel caso di nutrizione esclusivamente a base di zucchero.

Alimento Durata della vita delle api (giorni)
Anni
1° anno 2° anno 3° anno Media
Miele di acacia 26,55 29,46 25,15 27,05
Sciroppo di zucchero 20,52 26,32 18,90 21,91
Sciroppo di zucchero + Lievito 21,64 20,77 19,12 20,51
Sciroppo di zucchero + Mosto 16,85 18,53 15,18 16,85
Sciroppo di zucchero + Lievito + Mosto 17,46 18,82 18,82 18,37
S.I. con Acido Tartarico 10,30 15,17 10,98 12,15
S.I. + Lievito 15,50 17,70 17,06 16,75
S.I. + Mosto 16,59 18,76 16,82 17,39
S.I. + Lievito + Mosto 16,44 18,92 18,26 17,87
S.I. con Enzima 24,98 26,82 19,43 23,74
S.I. con Enzima + Lievito 20,32 16,74 19,87 18,98
S.I. con Enzima + Mosto 15,38 20,00 15,91 17,10
S.I. con Enzima + Lievito + Mosto 20,06 18,69 18,89 19,21
S.I. = sciroppo invertito
Ragstore

Info Redazione

Guarda anche

Alberi di pesco fioriti

Lavori del mese di aprile

In questo periodo al Sud le famiglie sono in piena attività, mentre al Nord le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.