mercoledì , 14 Aprile 2021
3Bee
Asportazione dei melari

Quando mettere i melari

La stagione avanza, gli alveari sono forti, quando è il momento migliore per mettere i melari e far sì che le api vadano subito a deporci il miele?
Un aiuto importante ci viene dai sensori 3Bee. Le bilance infatti ci dicono qual è il peso di un alveare forte e quanto miele importa in una giornata. Incrociando questi dati si ha l’informazione necessaria per decide se andare a mettere i melari o no, ottimizzando lavoro, tempo, viaggi.

Ed è un vantaggio anche per le api che non saranno sottoposte a inutile stress. Non verranno infatti aperte senza necessità e non si troveranno con un melario che non possono riempire e che diventa solo uno spazio vuoto da controllare.

Il melario: troppo presto o troppo tardi
E il rischio non è solo quello di metterlo troppo presto, ma anche quello di metterlo troppo tardi. Se una fioritura parte bene, in pochi giorni le api rischiano di intasare tutto il nido con il miele raccolto, togliendo spazio anche alla regina per deporre le uova, tanto da andare incontro a un vero e proprio stallo della covata. E in più si può perdere tutto il miele che le api smetteranno di raccogliere perché non hanno spazio.

Come usare le bilance per programmare l’aggiunta di melari?
Vediamo quindi come usare al meglio i dati forniti dai sensori 3Bee. Innanzi tutto è importante conoscere il peso di una famiglia forte, pronta per produrre. In genere questo peso va dai 24-26 Kg per un alveare allevato su 8 telaini a 28-30Kg per un alveare allevato su 10 telaini.

Grafico

Quando, raggiunto questo peso, le importazioni di miele tendono ad essere sui 200 g per un paio di giorni è il momento buono per portare i melari e metterli, sfruttando al meglio la fioritura.

E per i secondi, e magari terzi melari? La procedura è molto simile, stimando circa 10 kg di miele a melario, e vedendo qual è l’importazione giornaliera, si può facilmente decidere quando andare a portare gli altri melari, evitando di portarli tardi, o di portarli inutilmente.

Portarli tardi comporta infatti una perdita di miele, quello che le api non hanno raccolto perché non avevano spazio. Portarli inutilmente, perché magari sta finendo la fioritura, è solo un lavoro e una fatica inutile, che ci si poteva risparmiare.

Clicca qui per avere maggiori informazioni.

Info Redazione

Guarda anche

Ricomincia il lavoro in apiario: seconda visita

Ricomincia il lavoro in apiario: seconda visita

Trascorse due o tre settimane dalla prima visita torniamo in apiario per approfondire gli accertamenti …

Un commento

  1. Buongiorno sono incuriosito dall’ apicoltora se possibile
    Vorrei sapere di pìù riguardo il tempo dedicato ad un alveare, ai costi,
    Se mi potete consigliare un sito per avere più informazioni
    Grazie buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.