venerdì , 30 Settembre 2022
Bustina da 35 grammi di Apibioxal

La Regione Piemonte si allinea sull’Acido Ossalico

Con le note n° 30450 DB/2002 del 20.10.2010 e 32130/DB/2002 del 5.11.2010 indirizzate alle Asl Piemontesi, al Ministero della Salute, alle Associazioni di Apicoltori Piemontesi, all’IZS del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, la Responsabile della Direzione Sanità, Settore Prevenzione Veterinaria, Dr.ssa Giuliana Moda annuncia che non saranno più rilasciate autorizzazioni alle associazioni degli apicoltori finalizzate all’impiego controllato di acidi organici per il contenimento della varroatosi.

Si precisa inoltre che devono intendersi revocate anche le precedenti autorizzazioni all’impiego controllato di acido ossalico rilasciate dallo stesso Settore.

Ufficio stampa Fnovi

Info Redazione

Guarda anche

Miele bio contaminato dal glifosato

Miele bio contaminato dal glifosato

Lo scorso giugno, per la prima volta in Europa, un’azienda agricola è stata condannata a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.