mercoledì , 29 Giugno 2022
Il comportamento della regina
Foto di Luca Mazzocchi.

La sostituzione spontanea delle regine

Ben poco si sapeva fino a ieri di quali fossero gli elementi che possono condurre le api a operare una spontanea sostituzione della regina e allo stesso modo di come avviene nel dettaglio la preparazione della sciamatura.

L’articolo ” Queen rearing suppression in the honey bee -evidence for a fecundity signal” di Pettis, Higo, Pankiw, Winston ( Insectes Sociaux 44 -97 ;311-322 ) pubblicato come conseguenza di una pluriennale sperimentazione , getta chiare basi per la comprensione di questi fenomeni.

Le api allevano regine per tre ragioni:
  1. in preparazione della sciamatura cioè riproduzione della famiglia (le celle sono costruite sempre ai bordi del favo)
  2. per sostituire una regina non in grandi condizioni (le celle sono costruite sempre sulla parte interna del favo)
  3. per rimpiazzare una regina che per varie ragioni è venuta a mancare ( allevamento d’emergenza, la costruzione può avvenire ovunque )

Le ricerche hanno prodotto evidenze di come la sciamatura abbia inizio per un declino della presenza del feromone della regina nella, famiglia sovrappopolata. L’allevamento d’emergenza è invece provocato dalla mancanza totale di feromone della regina che avviene quando la regina muore o è rimossa dall’alveare. I motivi che portano alla sostituzione spontanea della regina erano invece poco capiti fino a ieri.

I ricercatori hanno prima di tutto voluto verificare , relativamente all’allevamento di celle reali , il ruolo del feromone della regina e dei feromoni della covata disopercolata. Sapendo che l’aggiunta di feromone mandibolare (quello temporale al momento dello studio non era disponibile ) riduce abbastanza la produzione di celle reali, hanno provato di covata disopercolata alle famiglie orfane. Ne è risultato che questi alveari con covata e QMP hanno prodotto un numero significativamente minore di celle reali rispetto a quelli con solo feromone mandibolare( QMP) , che a loro volta hanno costruito meno celle rispetto agli alveari di controllo orfani. Oggi sarebbe teoricamente disponibile un feromone della regina quasi completo , anche se il feromone temporale è fotolabile. Nessuno ha però ritenuto utile ripetere questa prova col feromone intero visto che concettualmente il fenomeno sembra chiarito.

Sulla base di questa verifica hanno poi provveduto a manipolare la quantità di uova e giovane covata disopercolata per verificare se la sostituzione della regina o la sciamatura possono iniziare da un declino della quantità di covata giovane, pur in presenza di regina (autentica). Un numero di celle significativamente più basso è stato ritrovato nelle colonie con covata più giovane. Le famiglie con covata più vecchia hanno prodotto molte più celle nelle 24 ore dell’esperimento. Hanno allora voluto verificare gli effetti di rimozione di covata da alveari prossimi alla sciamatura. Togliere uova e covata giovane da queste famiglie ha dato come risultato un significativo aumento di quelle che hanno iniziato a costruire celle di sciamatura. In sei delle nove famiglie da cui sono state tolte uova e covata giovane si è osservato l’inizio della costruzione di 14 celle di sciamatura , mentre solo 3 celle sono state iniziate in una delle nove famiglie di controllo dalle quali non è stata tolta covata di nessun genere.

Questo aspetto è molto importante perché praticamente tutti usano ” alleggerire ” le famiglie per contenere la sciamatura. Il fatto che molto chiaramente emerge è che se da una famiglia vicina alla sciamatura si toglie covata disopercolata anziché opercolata si ottiene esattamente l’effetto contrario a quello voluto. Anziché inibire la sciamatura la si fa iniziare. I

l risultato scientifico di questo studio è che l’allevamento di celle reali è inibito quando è presente sia feromone della regina (QRP) che feromone della covata . Favi di covata giovane riescono da soli a bloccare la produzione di celle per 24 ore anche in assenza di feromone mandibolare. Questo è certamente sorprendente dal momento che le giovani larve costituiscono il substrato di partenza della costruzione di celle. Le famiglie sembrano percepire la presenza di covata giovane come un segnale di fecondità che dice che la regina è ben attiva. In più, le famiglie allevano nuove regine quando riduciamo artificialmente questo segnale di fecondità in presenza della regina.

Ciò significa che l’allevamento di celle per sciamatura e per sostituzione può essere regolato dal livello di produzione di covata. Su tutto questo ha grandissima influenza il tipo di disponibilità di raccolto in corso. La sostituzione di regine non avviene quasi mai durante una copiosa melata, perchè in questo periodo la priorità delle operaie è verso l’accumulo delle scorte ed esse non prestano grande attenzione alla valutazione dei sistemi feromonali della covata. Al punto che in caso di orfanità possono persino arrivare a dimenticarsi di allevare celle di emergenza.

Info Redazione

Guarda anche

sciamatura

Perdite di raccolto causate dalla sciamatura

Le colonie più numerose producono una maggiore quantità di miele; è pertanto interesse dell‘apicoltore, all‘inizio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.